Skip to main content

Fonti e informazioni contenute nel modello 730 precompilato.

Per la predisposizione del modello 730 precompilato, l’Agenzia delle Entrate ha utilizzato le seguenti informazioni:

  • i dati della Certificazione Unica CU inviata all'Agenzia delle Entrate dai sostituti d’imposta (contenente i dati dei familiari a carico, i redditi da lavoro dipendente o di pensione, le ritenute Irpef, le trattenute di addizionale regionale e comunale, i compensi di lavoro autonomo occasionale, i dati delle locazioni brevi);
  • gli oneri deducibili o detraibili comunicati all'Agenzia delle Entrate (come le spese sanitarie e i relativi rimborsi, gli interessi passivi sui mutui, i premi assicurativi, i contributi previdenziali, quelli versati alle forme di previdenza complementare e quelli versati per i lavoratori domestici, le spese universitarie e i relativi rimborsi, le spese funebri, le spese per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio e per le misure antisismiche, per l’arredo degli immobili ristrutturati e per gli interventi finalizzati al risparmio energetico;
  • alcune informazioni incluse nella dichiarazione dei redditi dell’anno precedente (quali i dati di terreni e fabbricati, gli oneri che danno diritto alle detrazioni da ripartire in più rate annuali come le spese per il recupero del patrimonio edilizio, per l’arredo degli immobili ristrutturati e per gli interventi finalizzati al risparmio energetico sostenute negli anni precedenti, i crediti d’imposta e le eccedenze riportabili);
  • altri dati presenti nell'Anagrafe tributaria, come le informazioni delle banche dati immobiliari (catasto e atti del registro) e pagamenti e compensazioni eseguiti con il modello F24.

Le fonti utilizzate per precompilare il modello 730 sono rispettivamente per ogni quadro le seguenti:

  • Frontespizio: la Certificazione Unica e l’Anagrafe tributaria;
  • Prospetto Dei Familiari A Carico: la Certificazione Unica;
  • Quadro A Redditi dei terreni: la Dichiarazione dei redditi dell’anno precedente e le anche dati immobiliari;
  • Quadro B Redditi dei fabbricati: la Dichiarazione dei redditi dell’anno precedente e le banche dati immobiliari;
  • Quadro C Redditi di lavoro dipendente e assimilati: la Certificazione Unica
  • Quadro D Altri redditi: la Certificazione Unica;
  • Quadro E Oneri e spese: le Comunicazioni oneri deducibili e detraibili, la dichiarazione dei redditi dell’anno precedente e la Certificazione Unica;
  • Quadro F Acconti, ritenute, eccedenze e altri dati: la Certificazione Unica, la dichiarazione dei redditi dell’anno precedente e pagamenti e compensazioni con F24;
  • Quadro G Crediti d’imposta: la Dichiarazione dei redditi dell’anno precedente e le compensazioni con F24.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*