Skip to main content

Deduzione IRES fino al 50% per gli investimenti in startup innovative

L’articolo 1 della Legge di Bilancio 2019 disciplina alcune misure tributarie tese ad incentivare gli investimenti di imprese e professionisti e ad incoraggiare l’espansione delle startup innovative.

Il comma 218 potenzia le aliquote di detrazioni e deduzioni previste per chi investe nel capitale sociale di una start up innovativa: nel 2019 le aliquote a favore di chi investe nel capitale sociale di una start up innovativa passano dal 30% al 40% e dal 30% al 50% qualora i soggetti IRES acquisiscano l’intero capitale sociale di start up innovative, a condizione che sia poi mantenuto per almeno tre anni.

Ricordiamo che l’IRES è l’imposta che si applica alle imprese maggiori sull'imponibile delle società (spa, srl, sapa, cooperative, società di mutua assicurazione, società europee, enti non commerciali).

Si decade dal diritto all'agevolazione se, entro 3 anni dall'investimento, si verificano:

  • la riduzione di capitale sociale nonché la ripartizione di riserve o altri fondi costituiti con sovrapprezzi di emissione delle azioni o quote delle start-up innovative o delle società che investono maggiormente in startup innovative e le cui quote non siano quotate su un sistema multilaterale di negoziazione o su un mercato regolamentato;
  • una cessione (anche parziale) a titolo oneroso, delle partecipazioni ricevute in cambio dei conferimenti agevolati, compresi gli atti a titolo oneroso che comportano costituzione o trasferimento di diritti reali di godimento e conferimenti in società, cessione di diritti o titoli attraverso cui possono essere acquisite le partecipazioni o le quote. I trasferimenti delle partecipazioni a titolo gratuito o mortis causa o quelli conseguenti ad operazioni straordinarie non si valutano quali cause di decadenza dall'agevolazione;
  • la perdita, da parte della start up innovativa, di uno dei requisiti richiesti per la qualifica di startup innovativa. Non costituiscono causa di decadenza la perdita dei requisiti di cui al comma 2 art. 25 del DL n. 179/2012 da parte della startup innovativa dovuta alla scadenza dei 5 anni dalla costituzione o del termine differente indicato dal comma 3 dello stesso articolo o al superamento della soglia di valore della produzione annua di 5.000.000 di euro o alla quotazione su un sistema multilaterale di negoziazione;
  • il recesso o l’esclusione degli investitori.

In definitiva, chi acquisisce una startup innovativa può conseguire una deduzione IRES del 50% e chi investe nel capitale sociale ottenere detrazioni e deduzioni al 40%.

L’efficacia delle nuove aliquote è subordinata all'autorizzazione della Commissione Europea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*