Skip to main content

Certificazione Utili e Proventi Equiparati

In FiscoIl Modello CUPE deve essere rilasciato ai soggetti, residenti all’interno del territorio italiano, percettori di utili derivanti dalla partecipazione a soggetti IRES, residenti e non residenti.

E’ utilizzato anche per l’attestazione dei dati relativi ai proventi derivanti da titoli e strumenti finanziari di cui all’articolo 44, comma 2, lett. a), del testo unico delle imposte sui redditi, da contratti di associazione in partecipazione e cointeressenza di cui all’articolo 44, comma 1, lettera f), dello stesso testo unico.

La Certificazione degli utili e dei proventi deve essere rilasciata entro il 29 Febbraio 2016. (altro…)

Approfondisci

DOCUMENTI NUOVA ISEE 2016

In FiscoDOCUMENTI NECESSARI PER QUALSIASI TIPOLOGIA DI ISEE

DATI ANAGRAFICI:

  • CODICE FISCALE di tutti i componenti del nucleo familiare (tesserino sanitario)
  • DOCUMENTO D'IDENTITA' IN CORSO DI VALIDITA'

Se l'abitazione del nucleo familiare è in locazione:

  • CONTRATTO DI LOCAZIONE con tutti i relativi dati di registrazione (es. ricevuta telematica dell'Agenzia delle Entrate)
  • ULTIMA RICEVUTA/FATTURA RELATIVA AL CANONE DI LOCAZIONE

(altro…)

Approfondisci

Chiarimenti INPS sul nuovo regime contributivo agevolato per forfetari

In FiscoIl regime fiscale forfetario, introdotto dalla Legge n. 190/2014, prevede diverse agevolazioni, tra le quali un regime contributivo agevolato per artigiani e commercianti in possesso dei requisiti e condizioni previste dalla norma.
Tra le modifiche apportate al regime forfetario dalla Legge di Stabilità 2016, si segnala la revisione del suddetto regime contributivo agevolato:
nella versione originaria della Legge n. 190/2014, il regime agevolato contributivo consisteva nel non applicare il minimale contributivo di cui all’articolo 1, comma 3, Legge n. 233/1990;
a seguito delle modifiche della Legge di Stabilità 2016, invece, a decorrere dal 1° gennaio 2016 l’agevolazione contributiva prevede che il reddito forfetario costituisca base imponibile ai fini previdenziali e su tale reddito vada applicata una contribuzione ridotta del 35%. (altro…)

Approfondisci

Incentivi alle imprese in materia di salute e sicurezza sul lavoro: contributo a fondo perduto fino a 130.000,00 euro

In FiscoSCADENZA 05 MAGGIO 2016

Tipologia di contributo: Contributo a fondo perduto fino al 65% delle spese ammissibili.

Soggetti beneficiari: Imprese operative, ubicate su tutto il territorio nazionale ed iscritte alla Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura.

Spese ammesse al contributo: Progetti d’investimento (ristrutturazione o modifica degli ambienti di lavoro, acquisto di macchine, acquisto di dispositivi per lo svolgimento dell’attività in ambienti confinanti, istallazione, modifica o adeguamento di impianti elettrici); progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale e progetti di bonifica da materiali contenenti amianto. (altro…)

Approfondisci

Contributi INAIL: autoliquidazione 2015/2016.

I contributi INAIL coprono il rischio di infortuni e malattie professionali sul luogo di lavoro. Spetta all’Istituto Nazionale delle Assicurazioni contro gli infortuni sul lavoro (INAIL) la gestione di questa forma di assistenza ai lavoratoriL'assicurazione INAIL è obbligatoria e permette ai lavoratori di avvalersi di eventuale assistenza sanitaria in caso di infortunio o malattia. Il costo dell’assicurazione viene corrisposto all’INAIL mediante il pagamento del cosiddetto premiodifferenziato a seconda della gestione di appartenenza dell’impresa o azienda (INDUSTRIA / ARTIGIANATO / TERZIARIO / ALTRE ATTIVITA’), cui corrispondono specifiche Tariffe di premio.

Il “premio” si distingue in ordinario e speciale unitario”. (altro…)

Approfondisci