Skip to main content

Agevolazioni acquisto prima casa

Le agevolazioni prima casa consistono in una tassazione di favore per chi acquista o riceve in successione o donazione una casa di abitazione. Per godere delle agevolazioni l'immobile deve essere ubicato nel territorio del comune in cui l'acquirente ha o stabilisce entro 18 mesi dall'acquisto la propria residenza. È possibile anche che l’immobile si trovi in un Comune diverso da quello in cui si ha la residenza, ossia nel Comune dove l’acquirente studia e lavora, dunque dove ha il suo domicilio e in tal caso non è necessario spostare la residenza. Allo stesso modo, per il soggetto che si è trasferito all’estero per ragioni di lavoro, l’immobile da acquistare può essere anche ubicato nel territorio del Comune in cui ha sede o esercita l’attività il soggetto da cui dipende. (altro…)

Approfondisci

IRAP, imposta regionale sulle attività produttive

Istituita con il Dlgs 446/1997 (Istituzione e disciplina dell'imposta regionale sulle attività produttive) ed entrata in vigore il 1º gennaio 1998, l’IRAP è un’imposta a carattere reale sulle attività produttive esercitate nel territorio delle regioni il cui presupposto è l'esercizio di attività abitualmente e autonomamente organizzate dirette alla produzione o allo scambio di beni ovvero alla prestazione di servizi esercitata dalle società e dagli enti, compresi organi e amministrazioni dello Stato. Ha sostituito tributi come l’imposta locale sui redditi, l’imposta comunale per l'esercizio di imprese e di arti e professioni, quella sul patrimonio netto delle imprese, la concessione governativa per l'attribuzione della partita IVA ed è un’imposta propria della Regione poiché la maggior parte del gettito ottenuto è ad esse attribuito allo scopo di finanziare il Fondo sanitario nazionale. (altro…)

Approfondisci

Locazioni: le novità introdotte con la Legge di Stabilità 2016

Con la Legge di Stabilità 2016 sono state introdotte novità in merito al contratto di affitto di un immobile. La novità fondamentale prevede l’ obbligo di registrazione entro 30 giorni. Inoltre, la nuova norma precisa che il locatore è tenuto, nei 60 giorni successivi alla registrazione, a darne documentata comunicazione non solo al conduttore, ma anche all’amministratore di condominio, al fine di consentire a quest’ultimo di adempiere agli obblighi di tenuta dell’anagrafe condominiale. (altro…)

Approfondisci

Lavoro accessorio: “un pasticcio all’italiana”

LAVORO ACCESORIO: NORMATIVA E DEFINIZIONE

Il lavoro accessorio è stato introdotto nel nostro ordinamento dagli artt. 70 e ss., D.Lgs. n. 276/2003 (Legge Biagi), ed è stato riformato, in ordine cronologico dalle seguenti leggi:
Legge n. 133/2008
Legge n. 33/2009
Legge n. 191/2009
Legge n. 92/2012 (Riforma Fornero)
D.L. 76/2013
Legge n.183/2014
D.Lgs. n. 81/2015

Per lavoro accessorio si intende una partcolare tipologia contrattuale, la cui sommatoria delle prestazioni lavorative non danno luogo, con riferimento alla totalità dei committenti, a compensi superiori a € 7.000 netti (€9.333 lordi) nel corso di un anno civile, avvero dal 1° gennaio al 31 dicembre.
Il pagamento della prestazione occasionale avviene attraverso i voucheri, dei particolari buoni che garantiscono, oltre alla retribuzione, anche la copertura previdenziale INPS e quella assicurativa INAIL.
Per il lavoratore, il compenso è totalmente  esente da  imposizione fiscale, non incide sul suo stato di disoccupato o inoccupato, ed è totalmente cumulabile con i trattamenti pensionistici. (altro…)

Approfondisci

Scadenze dicembre 2015

In FiscoScadenze dicembre 2015 (estratto dell'agenzia delle entrate)

MARTEDI' - 15 DICEMBRE
CONTABILITA' - REGISTRAZIONE
Scade il termine per l'annotazione delle fatture attive del mese precedente e per l'annotazione nel registro dei corrispettivi degli incassi dell'intero mese precedente qualora risultino dall'emissione di scontrini e/o ricevute fiscali (in caso contrario i corrispettivi devono essere annotati entro il giorno non festivo successivo). I soggetti in contabilità ordinaria hanno la facoltà di non tenere i registri I.V.A. in quanto sostituiti dalle annotazioni sul libro giornale e inventari (cronologico per i professionisti). (altro…)

Approfondisci